Quali sono i cantoni più trasgressivi della Svizzera?

Dall’aspetto apparentemente morigerato e impeccabile, la Svizzera è in realtà ben più varia e ben più trasgressiva di quanto si possa pensare. Per saperne di più, sia sufficiente ricordare quanto ci rammentano gli esperti di Gnoccatravels, uno dei siti internet più noti nel settore per adulti, che ben ci ricorda come alcuni cantoni e alcune località elvetiche siano davvero una meta ambita per tutti coloro i quali desiderano trascorrere qualche ora o qualche giorno all’insegna del divertimento hot e della trasgressione. Qualche esempio?

cantoni trasgressivi svizzeraZurigo, che è stata eletta per diverse volte come la città più vivibile al mondo, è la candidata principale per poter abbattere qualsiasi vostra valutazione preliminare sulla Svizzera. Nonostante un aspetto evidentemente ordinato e rigido, in realtà la città stupisce con una serie di attrazioni vietate ai minori, che possono aprire le porte a uno scenario di trasgressione invidiabile.

Lo stesso dicasi per altre località, come Lugano, dove alcuni club per adulti hanno ottenuto una notorietà talmente elevata da poter divenire veri e propri punti di riferimento in ambito continentale per tutti coloro i quali desiderano delle avventure “hot”.

Ma come funzionano questi locali così trasgressivi? E quali sono le regole che dovreste conoscere prima di procedere alla fruizione di queste strutture?

Anche se molto dipende dal cantone nel quale vi recherete in visita, in linea di massima la legge sulla prostituzione svizzera è piuttosto severa, ma permette di poter esercitare tale professione un po’ ovunque. Le professioniste della trasgressione sono inquadrate necessariamente come lavoratrici autonome e, di conseguenza, non sono mai individuabili come dipendenti del locale nel quale operano.

Al di là di tali importanti dettagli giuridici, contributivi e fiscali, quel che cambia agli occhi del frequentatore è la possibilità di poter godere delle opportunità di trasgressione che sono disponibili nei cantoni svizzeri in modo evidentemente più discreto e riservato, frequentando – come dimostrano le tendenze italiane in materia – con maggiore abbondanza i club per adulti che qui sorgono un po’ ovunque, e che raccolgono le preferenze dei tanti giovani e meno giovani che qui trovano ciò che cercano: della trasgressione varia e sicura, in un ambiente confortevole e legalizzato.

Per quanto riguarda le modalità di fruizione di tali locali, si suole distinguere l’uso della struttura dagli accordi privatamente stretti con le professioniste. Di fatti, chi si reca in tali club paga di norma un ticket di ingresso che permetterà al cliente di usufruire di una consumazione gratuita e della possibilità di frequentare gli spazi comuni: il bar, eventuali sale di intrattenimento tv, a volte piscine, spesso saune, e così via.

Fatto ciò, al cliente spetterà il compito di cercare l’intrattenimento con una delle ragazze qui presenti, con la quale stringere un accordo sul prezzo e sulle caratteristiche dell’intrattenimento stesso, con l’incontro che si svolgerà in una delle camere che i gestori del locale avranno cura di allestire e pulire.

Insomma, bordelli legalizzati, dove poter frequentare le ragazze qui operanti in maniera del tutto lecita, sicura e confortevole. All’ombra di una Svizzera più sobria.

Leave a Comment

Su questo sito web utilizziamo strumenti di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo computer. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Privacy & Cookie Policy