Come prevenire il Diabete seguendo un’alimentazione equilibrata

Da molto tempo non è più un mistero: la ricetta per una vita sana e lunga è soprattutto una corretta alimentazione. Ma come fare chiarezza nella selva di informazioni contraddittorie che vengono veicolate dai media? Gli studi in materia sono moltissimi e non tutti completamente infondati.

L’ultimo, autorevole in quanto riportato anche dall’Ansa nei giorni scorsi, è stato presentato nel corso del Congresso dell’Associazione europea per lo studio del diabete, la Easd. Secondo quanto riportato nel corso del prestigioso convegno, sono stati promossi a pieni voti, come del resto già era entrato nella percezione dei salutisti, l’olio di oliva, il pesce e le fibre. Bocciati invece senza possibilità di appello il burro, la carne rossa e l’olio di palma.

Lo studio presentato al Congresso, ha spiegato il presidente della Società italiana di diabetologia (Sid) Giorgio Sesti, ”dimostra appunto gli effetti riparatori della dieta mediterranea sui vasi sanguigni, con un conseguente effetto preventivo di complicanze cardiovascolari nei diabetici”.

prevenire il diabeteL’olio di oliva, al contrario, ha specifici effetti benefici sui vasi sanguigni e stimola un processo di protezione dall’aterosclerosi. Il diabetico dovrebbe inoltre fare largo uso di fibre, quindi legumi, ortaggi e insalate: ”Le fibre – spiega – hanno un duplice effetto. Da un lato rallentano l’assorbimento degli zuccheri semplici, contenuti ad esempio in dolci, pasta e pane, e dall’altro rallentano l’assorbimento dei grassi con un effetto anticolesterolo”.

Per questo, il consiglio è di consumarle anche prima del pranzo. Promosso anche il pesce azzurro e preziosi nella dieta del diabetico sono pure i polifenoli, molecole che aiutano a controllare la glicemia: sono contenuti ad esempio nella buccia della mela, nel tè verde ma anche in alcuni componenti del caffè, un cui ”consumo moderato – afferma Sesti – ha dunque un effetto protettivo sui diabetici’‘.

Bocciati, invece, la carne rossa, il burro ed i formaggi stagionati (consentiti solo in piccolissime quantità). “Il solo consumare in eccesso carni rosse, fruttosio e burro – conclude Sesti –  aumenta il rischio generale di sviluppare il diabete entro 4 anni del 400%”. L’olio di palma, invece, in relazione al rischio diabete accresce il rischio di insulino-resistenza, che è il primo passo per lo sviluppo del diabete.

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi