La moda dei coltelli in cucina: vezzo o necessità

Coltelli: vezzo o necessità? La risposta a questa domanda probabilmente è che essi sono entrambe le cose. È vero che per cucinare qualunque tipo di pietanza essi sono indispensabili ma è altrettanto vero che per le esigenze basilari ne bastano tre, al massimo quattro.

Il primo è irrinunciabile è quello seghettato, per il pane, senza il quale affettare pagnotte e filoni sarà assai difficile; il secondo estremamente utile è quello cosiddetto da cuoco, per sminuzzare, tagliare e fare i cubetti; il terzo è quello per le verdure, senza il quale difficilmente riusciremmo a pelare carote, patate o melanzane e che è indispensabile per non correre il rischio di tagliarsi; il quarto è invece quello universale, a lama grossa e lunga, di circa 13 centimetri, versatile e adatto a moltissimi usi.

Senza questi quattro strumenti, sarà molto difficile destreggiarsi in cucina per cui si può dire che si tratti di una necessità. C’è poi la strada intermedia, quella che porta gli chef o chi cucina in maniera molto frequente piatti complessi, ad acquistare anche tutta un’altra gamma di coltelli di cui, gli essenzialisti, in effetti potrebbero fare a meno, parliamo della mannaia, dello sfilettatore (utile per il pesce) e di un coltello da scalco.

moda dei coltelli in cucinaC’è da dire che, il più delle volte, quando si comprano dei set tutte queste lame sono già incluse e, comprandole tutte assieme, si finisce anche per risparmiare una bella somma di denaro. Scegliendo una qualità discreta, con manico solido e giunte ben fatte, corredando il tutto con un acciarino grazie al quale fare manutenzione, si può dire che in cucina, anche ai più esigenti, non serva altro.

Quella dei coltelli, però, per molti è una vera e propria moda, un vezzo, e chi entra in questo vero e proprio tunnel finisce per comprarne diverse decine dando vita a una vera e propria collezione. Insomma, un po’ come si fa con le figurine, con i francobolli o con le banconote rare.

I coltelli, del resto, possono essere anche molto rari e un singolo pezzo può arrivare a costare moltissimo. Su ColtellidaCucina.info potete trovare informazioni e recensioni molto interessanti sia sulla tipologia sia sulle aziende produttrici.

Lo stesso vale per i ceppi in cui sono contenuti o per le calamite da design in grado di rendere la cucina davvero unica.  I coltelli migliori, per esempio, sono quelli ricavati da un unico pezzo d’acciaio forgiato a mano. Questi sono a dir poco indistruttibili e durano tutta una vita. Con una buona dose di manutenzione possono essere tramandati di padre in figlio e diventano così dei veri e propri pezzi da collezione.

C’è poi l’aspetto dell’impugnatura, ce ne sono di incredibili, intarsiate a mano, i cui prezzi possono essere davvero esorbitanti. Chi li colleziona, ad ogni modo, non si accontenta di un unico pezzo ma spesso acquista interi set per volta da sfoggiare all’occorrenza o a seconda delle necessità. In buona sostanza si  può dire che collezionare coltelli sia uno di quei vezzi che può tornare particolarmente utile a chi ama cucinare.

È vero che con una sola lama si possono ottenere più risultati diversi ma è pur vero che per un lavoro di precisione, in particolare per cibi delicati come il pesce, il coltello può fare davvero la differenza. I collezionisti infatti sono il più delle volte anche degli amanti della cucina in generale.

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi